Lontano dagli occhi, lontano dal cuore?

Uno degli effetti della decisione dell’ATP e WTA di non assegnare punti per il torneo di Wimbledon (allo stesso tempo facendo scadere quelli dell’anno passato) - come ritorsione alla non ammissione dei giocatori russi e bielorussi - sarà un bizzarro beneficio per i tennisti che sull’erba si trovano male, che l’anno scorso hanno raccolto poco e che hanno basse probabilità di fare meglio oggi.

Read →